Así el italiano es más fácil

El neumático

Habrás oído decir esta palabra, pneumatico, en algún momento. Si no es así la oirás decir más tarde o más temprano.

Porque es una excepción que confirma la regla, una de las más basilares a la hora de aprender italiano.

Y afecta al modo popular de hablar italiano.

La lengua italiana no ama los sonidos estridentes. Si en un grupo de palabras se da un sonido desagradable al oído modifica la norma, la cambia, inventa otra nueva, lo hace todo para evitar la llamada cacofonía.

Y esto es lo que ha hecho con los artículos.

Los artículos italianos son un poco más complejos que los del español.

Del latín hoy ha desaparecido el neutro y han quedado los artículos masculino y femenino y el femenino es la/le, respectivamente singular y plural. Que coge un apóstrofe cuando la palabra empieza por vocal.

Es sólo el artículo masculino que tiene variaciones que hay que aprender de memoria. Aquí los tienes: il e i son los más usados en la inmensa mayoría de los casos. Lo (o con apóstrofe l’) y gli para las palabras:

– Que empiezan por s+consonante: lo specialista, lo sgabello. (sgabello=taburete)

-S+consonante incluye el sonido SCE-, SCI-: lo sciopero (huelga)

– Que empiezan por p+t, s, n: lo pterodattilo, lo psicologo, lo pneumatico

– Empiezan por gn: lo gnaulio, lo gnomone, lo gnu (maullido, reloj solar, ñu)

– Empiezan con semiconsonante: lo iodio

– Empiezan por x, y, z: lo xilofonista, lo yo-yo, lo zuzzerellone (=gandul)

– Empiezan con grupos consonánticos difíciles (y raros por cierto) ct:  ctenoforo

– Empiezan por vocal (en este caso se apostrofan en L’): L’alunno, l’autunno.

Pero siempre ha habido una excepción: il pneumatico, lo peumatico.

En Italia se oyen las 2 versiones al 50%. Es verdad que la versión correcta es lo pneumatico. Pero, no se sabe por qué, el artículo il se ha difundido no poco y hoy no se considera error en la lengua hablada.

Como puedes imaginar, esto no vale para los niños en la escuela, que si escriben il sacan mala nota. No ocurre así con el artículo indeterminado masculino (uno).

Entonces, estarás pensando, si el italiano evita los sonidos estridentes ¿Por qué se usa il y no lo?

No hay respuesta lógica. Sólo para esta palabra se ha difundido el artículo incorrecto hasta ser aceptado por todos. Por lo menos en el habla.

¿Qué tendrías que hacer tú? Yo te aconsejo usar el artículo lo, hablarás más correctamente y si alguien te dice que usa il, tú podrás decirle la norma correcta y no te podrá replicar :)

Sólo una nota final: no tengas en cuenta textos en italiano de antes de la segunda mitad del siglo XX. Un idioma evoluciona siempre y se usaba el artículo il (il zucchero).

Si te ha gustado este artículo piénsate la posibilidad de inscribirte gratis en el recuadro que aparece a la derecha o debajo de este artículo: podrías recibir los nuevos artículos y material que te será de enorme ayuda para hablar bien italiano 😉

Peonia

44 risposte a El neumático

  • troppo interessanti, grazie

  • Ciao Peonina

    che è gandul? non lo capisco.

    Grazie per il articolo, è molto interessante e utile per me

  • como se habla “pneumatico” pero en español si es raro decir “PNE-” ¿?

    il pneumatico, lo p(“n”)eumatico: todas las palabras que llevan el articulo “LO” se modifican ???

    • “Pneumatico” aunque sea difícil de pronunciar hay que decir bien todas las letras, P – N – E :-)

      Las palabras que llevan LO como artículo no se modifican. Es sólo la palabra “pneumatico” que en italiano es una excepción:
      la norma dice que hay que usar LO, al comenzar por PN, pero mucha gente dice (erróneamente) “il penumatico” sin que se considere error.
      Sé que es contradictorio, pero ocurre sólo con “pneumatico” :-)

  • Ciao Peonia!!!
    Gracia por tu blog y compartir tus conocimientos 😉 He estado repasando el tema de los artículos porque me hago bolas (me confundo :) ) con el uso del l’ ; he visto que con palabras que empiezan con vocal se usa pero en otras ocasiones, cuando la palabra empieza con vocal va el il o el la, por que? Podes explicarme mejor o darme un tip para diferenciar cuando lo uso en ese caso?
    Un abrazo desde Guatemala!!
    Johanna

    • Ciao Johanna,

      Mi puoi dire questi esempi che hai visto con IL/LA con una parola che inizia con una vocale? Perché la norma dice che se una parola inizia con una vocale ci va L’ invece di IL/LA.
      A meno che non siano plurali: l’ora/le ore, l’asta/le aste

  • Ciao Peonina,

    Auguri per tuo blog, molto fàcile di capire adesso mi manca di practicare con molti parole.
    Adesso una domanda: ho visto che per il uso dil “lo” e per le parole che tu ha detto, ma io tengo scritto di altra parte non ricordo dove, che dice anche per parole che comincia con “sl”, “sch”, “sp”, “sv”, “sm”, “sn”, “sc” y “sd”, ma no tengo le parole per usare come essempio di questi, si tu puoi facilitarme parole come essempio ti ringraziarei per sempre. E anche si puoi corregirme tutto questo testo, come devo scrivire corretto, ma solo cosi e che posso imparare credo io.

    Grazie e auguri per il articolo, è molto interessante e utile per me anche

    • Ciao tibisay,

      Infatti l’articolo diceva “que empiezan por s+consonante: lo specialista, lo sgabello. (sgabello=taburete)

      -S+consonante incluye el sonido SCE-, SCI-: lo sciopero (huelga)”

      Ti do alcuni esempi:

      lo slang (slang: jerga)
      lo scheletro (esqueleto)
      lo spagnolo
      lo svedese (sueco)
      lo smog
      lo snowboard
      lo scultore
      lo sdegno

  • Gracias por esta maravillosa obra!

  • Ciao Peonia, aprovecho para hacerte una pregunta: estaba viendo la tavola riassuntiva de los artículos y veía que para el indefinido UNO se aplican reglas similares a LO, pero que sin embargo no incluye todos los casos de LO, es decir, mientras que LO se utiliza con masculinos comenzados pos vocal, PS, PT, PN, GN, X, Y, Z por el contrario, UNO no incluye algunos de estos, como PN, PT, Y, Z. Significa que UNO no es del todo equivalente a LO? O cuál es el motivo de esta pequeña diferencia? Desde ya muchas gracias por todo…

    • Ciao Facundo,

      En realidad el indeterminado UNO tiene como equivalente determinado LO. Gracias por decirmelo, me he dado cuenta de que la tavola riassuntiva no estaba del todo completa y clara.

  • Profe me podes ayudar con estas dudas…
    1. decimos io sono ad asuncion…..agregamos esa D para evitar cacofonias…entonces en la siguiente frase que podemos agregar o hacer…VEngo da Asuncion..
    2. como decimos la expresion famosa de los argentinos PINTA…..en italiano…por ejemplo…Que pinta de cansado….que pinta sospechosa…(potrebbe essere Aria?? ha un’aria sospetta)???
    3. Como traducirias estas frases al italian.
    TUBIERON UNA CALUROSA DISCUSION
    UNA CALUROSA BIENVENIDA.
    UN DIA CALUROSO.
    gRACIAS PROFE…tu ayuda me es tan util…no imaginas cuanto….non cambiare mai…Auguri e un prospero 2013…

    • 1- No he entendido muy bien, “sono ad asuncion” e “vengo da asuncion” vogliono dire due cose diverse. “voy a Asunción” y “vengo de Asunción”

      2- Sí, puedes traducirlo por “aria” :-)

      3- ebbero un’ accesa discussione
      un caloroso benvenuto
      una giornata calda

  • ciao profe..in un esercizio hai messo
    Quella gonnellina l’ho tricottata io….
    que quiere decir tricottare??no encuentro por los diccionarios….
    gracias…..

    • Tricottare viene del “tricoter” francés. Significa coser con esas agujas muy largas prendas de lana.

      • Effettivamente “tricottare” non è una parola italiana. Io non l`ho mai sentita, né mai letta in un testo italiano. Credo pure che la maggior parte degli italiani, come me, non ne comprenderebbe il significato.

  • Caio profe..grazie per l’aiuto di sempre..una domanda…perché non ricevo più sul facebook le tue novità..cioè gli articoli nuovi che pubblichi??

  • Ciao Peonia…tre domande…
    1. si no entendi mal VILLA para los italianos es mansion..una villa, es decir es femenino…porque al pasar al diminutivo se vuelve masculino?? un villino??

    2. Cuando los italianos preguntan que paso…dicen..Che cosa è successo?..o Cosa è successo?…ahora mi pregunta es, no deberia haber sido
    CHE COSA È SuCCESSA?
    De entrada suena re mal…pero me lo preguntaba porque COSA es femenino…

    3. Que me podrias decir sobre la palabra PULPO EN ITALIANO..
    polpo…polipo—O pIOVRA??
    cUAL SE USA MAS..? CUAL ES MAS DEL SUR O COSAS ASI…
    Escuche la otra vez en un film…Non starmi appiccicata come una piovra…hehe,,,spiritoso…
    Saluti—-

    • Ciao Marcello,

      1- Es verdad, “Villa” ( mansión) se vuelve masculino en su diminutivo “villino”. Es algo que a veces ocurre en italiano, creo que depende de la vocal en la que acaba el diminutivo, aunque como sabes no forzosamente palabras terminadas en -o deben ser siempre masculinas.
      Normalmente se usa más “villetta” como diminutivo de villa.
      Otras palabras que sufren esta “anomalía” lingüística: parola – parolone (existe también “parolona”), palla – palloncino…

      2- Se dice “che cosa è successo” porque “cosa” actúa como un reforzativo. Como “¿qué ha pasado? -> ¿qué es lo que ha pasado?”

      3- La forma más común es “polpo”. “Polipo” es una variante muy extendida que se usa como sinónimo de polpo. (aunque si haces un poco de búsqueda descubres que “polipo” y “polpo” son dos especies marinas distintas). “Piovra” se usa para decir del animal, pero la gran mayoría de las veces se usa en sentido figurado como una persona sin escrúpulos que se aprovecha del trabajo de los demás.
      Resumiendo, dirás: insalata di polpo (menos común “polipo” y no *insalata di piovra. Y si hablamos de fauna marina… hay que mirar si estamos en un contexto especialístico o no :-)

  • Grazie mille professoressa..mi puoi aiutare con questo…passare le frasi al discorso indiretto.
    1. VERRANO A PRANZO DUE COLLEGHI.
    ES.. il marito disse alla moglie che sarebbero venuti a pranzo due colleghi…

    2. VIENI ANCHE TU A BERE QUALCOSA CON NOI.
    ES.. Lucio domandò all’amico se andava anche lui a bere qualcosa con loro..

    allora, se non hoimparato male…il verbo Venire passa ad Andare nei cambi di discorsi …diretto verso l’indiretto..perché nel primo esempio non si fa anche il cambiamento a Andare??..mi serve questa spiegazione professoressa..la scongiuro,,mi aiuti..grazie di cuore…

  • profe….aiuto…mi serve un dato che soltanto essendo in Italia uno lo può sapere…mi puoi raccontare qualcosa sui partiti politici dell’Italia…quali sono i principali…e oggigiorno qual è il partito politico al Governo…grazie mille professoressa….

    • Uff, è un po’ complicato soprattutto in questo momento: le elezioni che ci sono state una settimana fa hanno cambiato ancora il panorama politico.
      I grandi partiti attualmente sono questi:il PD Partito Democratico e il PDL Popolo della Libertà. Poi ci sono altri partiti che negli ultimi anni hanno avuto sempre più voti come il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, Lega Nord con Roberto Maroni…
      E oggi come oggi dopo le elezioni nessun partito ha avuto una maggioranza chiara.

  • Ciao prof.ssa…una domanda ..cosa vuol dire l’espressione AVERE. TENERE QUALCUNO A LIBRO PAGA?? …l’ho sentita in una frase che diceva più meno così…ma tu sei stata il libro paga di quel gangster…..abbracci e saluti prof.ssa

    • E’ un’espressione metaforica. Avere qualcuno nel libro paga vuol dire tenergli molta considerazione, farlo far parte delle proprie attività in una ditta ecc.

      • Vuol dire che tu sei il datore di lavoro di quella persona. Il libro paga sarebbe il registro in cui vengono annotati gli stipendi dei dipendenti.

  • profe..tre domande..se io non mi sbaglio sei argentina, giusto?
    quindi credo che capirai la mia domanda..
    1. come si dice INDIRECTA…? en sentido figurado..
    Altre domande..
    2. Come si dice Cabildo?..
    3. come si dice Aluminio?
    Grazie…

    • Veramente non sono Argentina né ho mai avuto l’onore di visitare questo paese :-)

      1- “indirecta” sarebbe come “battuta dal doppio senso”

      2- “cabildo” credo che sia una parola così tipica di Argentina e delle Isole Canarie,in Spagna, che ho difficoltà a tradurre questa parola. E’ possibile che non abbia un equivalente specifico. Forse qualcun altro che ci legge ci può dare più informazioni al riguardo :-)

      3- “Alluminio” con due l.

  • Eccomi professoressa…sempre scoprendo l’italiano che c’è in me..ha ha…ora sto leggendo libri, romanzi..per fortuna capisco quasi tutto..ma… ho trovato una parola che vorrei Lei mi chiarisca…Ecco a Lei un brano tratto da L’ultima lacrima di Stefano Benni.
    A. Vanini ha spostato metà del suo conto sul conto di sua moglie,Scusi si me permetto.
    B. Non si preoccupi, sapevo tutto. Povera Laura, che vita misera le ho fatto fare…con lui invece….
    A. Beh, speculando è facile far soldi.
    B.Come fa a dire questo?

    Non capisco il senso di questo SPECULANDO…me lo può spiegare e anche tradurre allo spagnolo..frazie tante…

    • Ciao Marcello,

      “speculare” è come”especular”, no? Non so bene dov’è ladifficoltà oppure ci vorrebbe un po’ più di contesto percapire meglio :-)

  • un altro dubbio profe..legga questo per favore.
    + Dobbiamo fare di tutto affinché quel paradiso terrenale rimanga tale, a dispetto delle carrette del mare e di coloro che non hanno rispetto per la natura..
    Mi può spiegare cos’è una carretta??

  • Eccomi…professoressa…mi puoi aiutare con questo:
    a. fra pugile e pugilato..qual è Boxeador..?no lo ricordo…se non mi sbaglio fra queste due parole una è Boxeo..l´altra è boxeador…
    b.Come si dice MANGUERA… e LINTERNA in italiano..
    c. Come chiamate voi al letto che di solito lo troviamo nella camera dei bambini..uno sopra l’altro…cama de dos pisos…si dice in spagnolo..
    d.nel distributore l’impiegato prende un apparecchioper caricare le macchine di benzine…quello come si chiama?non è serbatoio??
    e.Leggendo ho trovato parole come ciuccio e succhiotto per definire CHUPETE.. quale sarebbe la differenza..oppure quale si utilizza di più?
    f. Columpio si dice “ALTALENA”?…
    G Come si chiama quell’oggetto con il quale il macellaio taglia la carne..è una specie di accetta, ma ha la forma rettangolare.
    h Come chiamate a quella tavoletta sulla quale in cucina si taglia la carne..di sicuro è tavoletta per………(in questi puntini va una parola, ne sono sicuro)
    i profe…leggendo e ascoltando ho sentito…INFIERNO e INFERI….c’è forse qualche differenza? uno è più utilizzato dall’altro? oppure uno è più letterario..?
    j..profe..come si dice ANTIFAZ, quello per esempio che indossano i ladri per rubare.
    k.c’è qualche differenza fra PIUMA e PENNA.? io vorrei tradurre LA PLUMA DEL AVE..Dovrei usare piuma o penna?? la………….dell’uccello.
    l.Escarabajo..l’insetto,, si dice scarabeo, giusto?
    m. l’ultimo…io devo dire..il demone ha i corni o le corna…?
    grazie mille profe…e grazie per gli esercizi che posti nel tuo sito..

  • profe..leggendo ho trovato questo
    Neuroscienze
    Dir. f.f. Giambattista Spagnoli
    Neurologia

    ho ricercato questa abbreviazione f.f. e ho trovato facente funzione…cosa significa?

    nello stesso libro ho trovato BACINO come parte del corpo umano,mi hanno detto che sarebbe CADERA…..ma cadera non si diceva ANCA??…C’è qualche differenza,?sono sinonimi? o mi hanno dato un’informazione sbagliata..
    grazie per ridpondermi sempre….

  • profe..un piccolo commento..l’altra volta parlando con un amico mi ha raccontato che voleva continuare ad imparare l’italiano leggendo a Dante, la Divina commedia… Lei ci conseglierebbe di leggere un’opera come quella?io sono dell’idea che forse la divina commedia possieda un italiano antico, con termine ormai in disuso..non lo so con certezza perché non l’ho mai letto…cosa ne pensa…?
    io per esempio sto leggendo due libri..L’amore Stregone di Alberto Bevilacqua e L’amore ai tempi del colera di Garcia Marquez (ma in italiano)…Lei consiglierebbe noi di leggere a Dante?
    e poi un’altra domanda….mi piacerebbe leggere anche qualcosa di divertente, una commedia…me ne puoi consigliare una…grazie tante…

    • Molti italiani fanno fatica a capire la Divina Commedia anche se viene insegnata per anni a scuola. Ricordo scene veramente divertenti di miei compagni di scuola che inventavano il senso di alcuni passi del Paradiso. Piuttosto, se proprio il tuo amico vuole leggere un libro antico, consiglierei i Promessi Sposi. In ogni caso se l`intenzione è quella di imparare bene un italiano comprensibile agli italiani di oggi direi di non andare più indietro di Verga, leggendo magari qualche sua novella, o Pirandello se si vuole che il tempo della lettura passi più velocemente.

  • proff.ssa… se non ho imparato male…se noi combiniamo un pronome indiretto+ un verbo riflessivo (che ha anche il suo pronome) avremo questa costruzione…
    mi si….
    ti si…..
    gli si…..
    e così via…quindi queste frasi sono corrette?
    Ti si cadono i capelli…(que seria SE TE CAEN LOS CABELLOS)
    gli si vedono le mutande …(SE LE VEN LOS CALZONCILLOS)
    mi si spezzerebbe il cuore…(se me romperia el corazon)
    questo succede solo con i pronomi indiretti??
    mi sa che lei ha già anche caricato un post con informazione che parla su questo tema…e ci avevi detto che è alla rovescia se lo paragoniamo allo spagnolo….TI SI…….SE TE….. vero??

  • Ciào Peonia ..continúo senza ricevere tuoi e mail…. Che cosa succede ?…
    Tu sei una professoressa di lujo (come si dice ?)…. Hai una didáctica dove si può capire tutto…. mà come faccio per ricordare tutto questo ?… Bacio e prego….

    • Ciao Teresita, scusami se non ho mandato altre newsletter ma è perché ho fatto un trasloco (esp. mudanza) 15 giorni fa. E come puoi immaginare sono immersa in un caos di mobili, cose da mettere a posto… La connessione a internet me l’hanno messa solo ieri! Per tutti questi motivi mi scuso per il mancato arrivato delle mie mail e ti ringrazio che ti sei ricordata di me. Non ti preoccupare, presto tornerò alla normalità…e con me anche il blog! 😉

      Un abbraccione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Diálogos en italiano
enitaliano-e-book Por fin puedes aprender el italiano que hablan realmente los italianos
Haz clic aquí
¡Ya somos 7340 italianistas!
¡¡¡Puesto n° 4 !!!
Top 25 Language Learning Blogs 2016
¿Preposiciones difíciles?
enitaliano-e-book

Manual sobre preposiciones: incluye ejercicios y diálogos

Haz clic aquí
Publicidad
Historial